Prove su Aggregati

  • Analisi granulometrica - Permette di individuare la dimensione dei grani. In genere viene espressa come percentuale in peso (rispetto al totale) del trattenuto o del passante ai vari setacci e/o crivelli standard (UNI o ASTM).
  • Indice dei vuoti - Rappresenta il rapporto tra il volume dei vuoti ed il volume della materia solida. Permette di stabilire la forma dei grani.
  • Peso specofico reale - Rappresenta il peso di volume del materiale ridotto in polvere. Permette di calcolare l’indice dei vuoti.
  • Peso specifico dei grani - Come per il peso specifico reale senza ridurre in polvere il materiale
  • Peso del volume - Rappresenta il peso dell’unità di volume della pezzatura comprensivo dei vuoti intergranulari. Permette di calcolare l’indice dei vuoti.
  • Impurità - Permette di stabilire se la pezzatura in esame possiede sostanze limo-argillose, sostanze organiche o particolari sali minerali.
  • Porosità - Escludere l’impiego di materiali litici porosi che possono assorbire acqua e legante (bituminoso).
  • Idrofilia - Permette di stabilire se il materiale litico possiede una affinità superficiale per l’acqua maggiore che per il bitume.
  • Coeficiente di qualità Deval - Determinare il consumo convenzionale del pietrisco per sfregamento degli elementi fra di loro e contemporaneamente contro le pareti in ferro di un cilindro.
  • Prova Lo Angeles - Simile al coefficiente Deval con l’aggiunta di un ulteriore consumo dovuto ad urto con sfere dl acciaio.
  • Coeficiente di frantumazione - Determinare se il materiale lapideo si frantuma eccessivamente sotto il passaggio di una ruota metallica conducendo a conglomerati bituminosi che col tempo diventano sdrucciolevoli.